Visite Guidate | A quattro passi da Palazzo Spinola

Galleria Nazionale di Palazzo Spinola

9 maggio - 6 giugno 2015 - visite guidate

Anton Van Dyck

Giovanni Battista Carlone, Caduta di Simon Mago

Visto il successo ottenuto dal ciclo di appuntamenti tematici rivolti alle ultime acquisizioni del museo, il personale specializzato della Galleria Nazionale di Palazzo Spinola propone nei mesi di maggio e giugno una nuova serie di incontri volti a approfondire i collegamenti tra il Palazzo e le opere in esso contenute e le vicine chiese del centro storico. 
I percorsi, riservati ai possessori del biglietto di ingresso al museo, si terranno ogni giovedì e sabato alle ore 18.00 (è consigliata la prenotazione al numero 010.2705300). Al termine dell’incontro a ogni partecipante verrà consegnato un pieghevole esplicativo con i dati utili per concludere la visita nella chiesa oggetto dell’approfondimento. I tre percorsi permetteranno di sottolineare i rapporti tra opere e artisti documentati nel Palazzo Spinola di Pellicceria e le vicine chiese di San Siro, San Luca e dell'Annunziata. 

I Pallavicino e la chiesa di San Siro
Sabato 9 maggio | Giovedì 21 maggio | Sabato 30 maggio
La commissione per gli affreschi della navata centrale e i monumenti funebri di famiglia testimoniano il legame tra i Pallavicino, proprietari seicenteschi del palazzo di Pellicceria e la vicina chiesa di San Siro. Il percorso sarà occasione per approfondire il rapporto tra i bozzetti con le Storie di San Pietro esposti nella Galleria e la decorazione murale di Giovan Battista Carlone. La visita permetterà di visionare anche i testamenti originali, conservati nell’archivio di Palazzo Spinola, che testimoniano la stretta relazione con la vicina chiesa dei Padri Teatini. I ritratti di Agostino Pallavicino realizzati da Domenico Fiasella e del figlio Ansaldo, dipinti da Fiasella e Van Dyck, sono occasione di confronto con le sculture funebri di Tommaso Orsolino presenti nella controfacciata della chiesa.

Artisti a Palazzo Spinola e nella chiesa di San Luca: Grechetto, Filippo Parodi e Domenico Piola
Giovedì 14 maggio | Sabato 23 maggio | Giovedì 4 giugno
La presenza nel palazzo e nella chiesa di alcune tra le opere più significative di un outsider della pittura genovese del Seicento, Giovanni Benedetto Castiglione detto il Grechetto, permette di ripercorrere le tappe più significative del suo percorso artistico e della sua straordinaria fortuna nelle collezioni aristocratiche genovesi: Ansaldo Pallavicino, proprietario del palazzo di Pellicceria, fu infatti il più appassionato collezionista delle opere del Grechetto.
Lo splendido apparato decorativo di Domenico Piola e la grazia della statua d’altare di Filippo Parodi, che fanno della chiesa di San Luca uno splendido esempio dell’arte genovese barocca, trovano, inoltre, alcuni corrispettivi tra le opere della Galleria.

Due artisti a Palazzo Spinola e alla chiesa dell'Annunziata del Vastato: Procaccini e Strozzi
Sabato 16 maggio | Giovedì 28 maggio | Sabato 6 giugno
I legami tra Palazzo Spinola e la chiesa della Nunziata nascono nel Seicento con l’acquisto da parte della famiglia Pallavicino del bozzetto dell’Ultima Cena di Giulio Cesare Procaccini, realizzata per il convento di San Francesco e oggi esposta nella controfacciata della chiesa. Tale legame si rafforza nell’Ottocento con l’ingresso nella collezione Spinola della copia del dipinto Giuseppe spiega i sogni di Bernardo Strozzi il cui originale si trova in una cappella laterale della chiesa della Nunziata.
La visita sarà inoltre l’occasione per illustrare, tramite supporti multimediali, alcune immagini inedite del laborioso restauro della grande tela del Procaccini attualmente presso il Laboratorio di Restauro della Venaria Reale.


Le visite sono GRATUITE e si terranno alle ore 18.00 
con biglietto d’ingresso (del giorno) al Museo;
si consiglia la prenotazione al numero 010.2705300.
A tutti i partecipanti verrà consegnato un depliant esplicativo
della chiesa oggetto di approfondimento


iscriviti alla nostra newsletter
inviando una mail a palazzospinola@beniculturali.it

palazzospinola.didattica@beniculturali.it